Servizio di Patologia Aviare (SePAV)

Il servizio riconosce come ambito di competenza le patologie delle specie aviari domestiche, sviluppandone gli aspetti eziologici, epidemiologici, patogenetici, diagnostici, profilattici e terapeutici, approcciati con metodi tradizionali e di nuova generazione.

Il servizio si avvale di metodiche di virologia, sierologia, biologia molecolare ed istopatologia, svolgendo indagini diagnostiche e di epidemiologia molecolare relativamente ai principali patogeni delle specie aviari domestiche. In particolare, l’attività di ricerca verte sui seguenti agenti patogeni: virus respiratori (Matapneumovirus aviare, Coronavirus aviari, virus della laringotracheite infettiva e della malattia di Newcastle), immunodepressivi (Avibirnavirus, Gyrovirus e Adenovirus), neoplastici (virus della malattia di Marek e retrovirus) e clamidie aviari.

Il servizio dispone di un ampio stabulario dotato di isolatori per pollame dove, mediante prove in vivo sulle principali specie aviari domestiche, vengono svolti studi immuno-patogenetici e saggi di valutazione dell’efficacia e sicurezza di vaccini tradizionali e di nuova generazione, finalizzati anche alla registrazione di nuovi prodotti.

L’attività diagnostica e di ricerca è formalizzata da convenzioni/collaborazioni con strutture pubbliche e private, nazionali e internazionali (Istituti Zooprofilattici Sperimentali, aziende produttrici di vaccini, aziende avicole, Università italiane e straniere).

Spazi e strumentazione

    • Laboratori  di virologia aviare e preparazione substrati per isolamento virale, dotati di cappa a flusso laminare, incubatrici, freezer -80 °C, frigo-freezer, bagno termostatato, centrifuga refrigerata, sezionatore di tessuti per colture d’organo, microscopio rovesciato;
    • Laboratori di biologia  molecolare per esecuzione  PCR, RT-PCR e real time PCR per diagnosi di patogeni delle specie aviari.  Tali laboratori sono dotati di termociclatori, celle elettroforetiche  e strumenti per la  acquisizione digitale di  immagini di corse elettroforetiche;
    • Laboratorio di sierologia aviare, dotato di freezer, bagni termostatati, frigo-termostato, centrifuga, termostato e spettrofotometro;
    • Laboratorio di istopatologia aviare, dotato di cappe chimiche, processatore per tessuti, centralina d’inclusione, microtomo e criostato;
    • Stabulario isolatori, costituito da due ampie sale, attrezzate rispettivamente con 3 e 6 isolatori per pollame per la stabulazione di specie aviari in condizioni di contenimento biologico (livello 2 biosicurezza). Lo stabulario, cui si fa accesso mediante zone filtro, è dotato di locali di servizio e/o supporto dell’attività di ricerca quali magazzino, sala schiusa, sala autoptica e laboratorio, quest’ultimo attrezzato con freezer, cappa a flusso laminare ed autoclave.

Contatti